Torna indietro

Magari domani resto

Magari domani resto
14,02 -15%   16,50 

Ordina ora per riceverlo lunedì 3 luglio. 

28 punti carta PAYBACK
Brossura:
315 Pagine
Editore:
Feltrinelli
Pubblicato:
09/02/2017
Isbn o codice id
9788807032202

Descrizione

Chiamarsi Luce non è affatto semplice, specie se di carattere non sei sempre solare. Peggio ancora se di cognome fai Di Notte, uno dei tanti scherzi di quello scombinato di tuo padre, scappato di casa senza un perché. Se poi abiti a Napoli nei Quartieri Spagnoli e ogni giorno andare al lavoro in Vespa è un terno al lotto, se sei un avvocato con laurea a pieni voti ma in ufficio ti affidano solo scartoffie e se hai un rottame di famiglia, ci sta che ogni tanto ti "arraggi" un po'. Capelli corti alla maschiaccio, jeans e anfibi, Luce è una giovane onesta e combattiva, rimasta bloccata in una realtà composta da una madre bigotta e infelice, da un fratello fuggito al Nord, da un amore per un bastardo Peter Pan e da un lavoro insoddisfacente. Come conforto, solo le passeggiate con Alleria, il suo Cane Superiore, unico vero confidente, e le chiacchiere con l'anziano vicino don Vittorio, un musicista filosofo in sedia a rotelle. Finché, un giorno, a Luce viene assegnata una causa per l'affidamento di un minore. All'improvviso, nella sua vita entrano un bambino saggio e molto speciale, un artista di strada giramondo e una rondine che non ha nessuna intenzione di migrare. La causa di affidamento nasconde molte ombre, ma è forse l'occasione per sciogliere nodi del passato e mettere ordine nella capatosta di Luce. Risolvendo un dubbio: andarsene, come hanno fatto il padre, il fratello e chiunque abbia seguito l'impulso di prendere il volo, o magari restare, trovando la felicità nel suo piccolo pezzettino di mondo?

La recensione del libraio

"“Gli avrei volentieri chiesto se esista, da qualche parte, un luogo magico abitato da storie mai iniziate.”
Il modo in cui Lorenzo Marone si cala nei propri personaggi credo sia una dote rara e di pochi. Mentre si leggono le ansie, le arrabbiature e le aspettative di Luce, non si direbbe mai che ad averle raccontate sia un uomo. E’ questa la sensibilità che l’autore inserisce nei suoi romanzi.
La protagonista è Luce (di nome) Di Notte (di cognome), e questo potrebbe sembrare già di per sé una cosa molto divertente. E’ quello che rende Luce una di noi, una persona normale, che si potrebbe incontrare per la strada (ma solo se si è fortunati).
Luce ha, come molti di noi, un sacco di problemi, che però non sbandiera ai quattro venti in cerca di aiuto: no, lei l’aiuto (anche se inconsapevolmente) lo porge agli altri: un po’ con il suo lavoro di avvocato, altre volte solo mettendo una buona parole in una lite tra madre e figlio e altre volte ancora, semplicemente, solo ascoltando in silenzio chi ne ha bisogno.
Saranno diverse e svariate le situazioni che condurranno Luce a pranzo da un anziano jazzista, ad uscire con un mimo verde (e francese per giunta!), ad adottare un Cane Superiore e ad affezionarsi ad un bambino come mai avrebbe creduto possibile.
E’ proprio questo aspetto di meraviglia e di sorpresa che si genera nei lettori Lorenzo Marone, è questo che rende il libro un romanzo che, una volta terminato, ti riempie il cuore. Alla fine ci si sente un po’ come Primavera: si ha nostalgia di terminare il libro. A fare da sfondo alle (dis)avventure di Luce Di notte c’è la cornice di Napoli e dei Quartieri Spagnoli, con splendidi discorsi riportati in autentico dialetto napoletano, che contribuiscono a sentirsi parte integrante del mondo di Marone (detto da noi qui al nord, che abbiamo tutti lo stesso accento strano!).
Magari domani resto, è una promessa."

Susanna Amoroso, Mondadori Bookstore Gallarate (VA)

Questo libro fa parte de I consigli dei librai dei Mondadori Store