Torna indietro

Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus

Solo noi. Storia sentimentale e partigiana della Juventus
16,15 -15%   19,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 28 settembre. 

32 punti carta PAYBACK
Rilegato:
316 Pagine
Editore:
Rizzoli
Pubblicato:
18/05/2017
Isbn o codice id
9788817093743

Descrizione

Paolo Bertinetti si reca a vedere per La prima volta la Juventus dal vivo il pomeriggio del 2 ottobre 1955. Ha solo undici anni e poco prima di uscire di casa apprende dai giornali della tragica morte di James Dean, suo idolo d'infanzia. Lo stadio è il Comunale di Torino, il compagno d'avventura l'amico Aldo, più esperto, e i bianconeri, "una squadra modesta, quasi completamente da rifare", perdono A-0 contro la Fiorentina. Ma il calcio è così: anche, un giorno sportivamente nefasto può segnare un'iniziazione, il primo passo di un percorso che coinciderà con quello della propria stessa vita, il principio di un amore che non si attenuerà a dispetto del tempo, delle delusioni, delle disillusioni. Poche, peraltro, saranno quelle che la Storia riserverà alla Juventus, Signora incontrastata del calcio italiano. A oltre sessant'anni da quella prima volta allo stadio, a oltre venti Scudetti, due Coppe dei Campioni, due Intercontinentali e svariati altri trofei, Paolo Bertinetti, divenuto nel frattempo fondatore e presidente della Associazione Nazionale Amici della Juventus, sfoglia l'album dei suoi ricordi bianco-neri per raccontare con tenerezza e ironia ai tifosi di tutte le età una storia dichiaratamente "sentimentale e partigiana" nella quale, scorrono veloci tutti i campioni e gli uomini-simbolo della Juventus (da Boniperti a Sivori, da Scirea, Bettega e Platini a Lippi, Del Piero, Zidane, Buffon, fino a Conte e Dybala), le imprese del nobile passato e la gloria di oggi.