Torna indietro

Artist self portraits living in Napoli. Ediz. illustrata

Artist self portraits living in Napoli. Ediz. illustrata
26,60 -5%   28,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 26 maggio. 

53 punti carta PAYBACK
Brossura:
125 Pagine
Editore:
Rogiosi
Pubblicato:
10/12/2020
Isbn o codice id
9788869504235

Descrizione

Questo libro è nato dall'amore per la nostra città e per l'arte. Dalla volontà di interrogarsi, attraverso un unico coro, sulle mille declinazioni di una metropoli intrigante e sfuggente, tra le meno comprese nella sua inafferrabilità. Perché scegliere di rimanere a Napoli? Cosa si cela dietro i pensieri di artisti che pur se spesso in transito su scenari nazionali e internazionali, hanno deciso, comunque, di vivere e lavorare in questa città? 31 Artists self-portraits / living in Napoli, è un ritratto collettivo composto direttamente da alcuni artisti napoletani - fra i tantissimi che compongono l'ambiente artistico partenopeo - che hanno decifrato gli interstizi di una realtà urbana plurale, mobile: Napoli come campo magnetico di forze sismiche; come paesaggio disorientante; come luogo di creatività e scambio interdisciplinare; come centro di indifferenziato pluralismo dialettico in grado di manifestare il suo vigore e la sua forza; come possibilità d'oltrepassare la soglia delle inquietudini... Se, come scriveva Simone Weil, "le città umane avvolgono di poesia la vita di coloro che vi abitano", i 31 autoritratti raccolti in questo libro sono particolarmente indicativi, perché Napoli - città "umana" - nella sua contraddittorietà si rivela tessuto vivo di risorse spirituali, di rimedi contro la perdita del sé e del suo disconoscimento; perché, benché indotti a misurarsi con una forma pneumatica di espressione altra dalla loro pratica, 31 artisti hanno scritto Napoli nelle sue forme pungenti di significato, senza preconcetti né chiusure, mostrandocela in una dimensione intima e soggettiva. Il risultato, declinando e convergendo gli sguardi, è una stratificata great looking story, che attraverso una geografia fatta da indizi e contrappunti visivi, ha tentato di cogliere l'indole di un disegno in penombra del quale provare a rintracciare qualche linea interpretativa e mantenere vivo il dialogo culturale su Napoli.