Torna indietro

Auschwitz e gli intellettuali. La Shoah nella cultura del dopoguerra

Auschwitz e gli intellettuali. La Shoah nella cultura del dopoguerra
16,00

Ordina ora per riceverlo giovedì 28 ottobre. 

32 punti carta PAYBACK
Brossura:
250 Pagine
Editore:
Il Mulino
Pubblicato:
01/01/2004
Isbn o codice id
9788815097378

Descrizione

Il 27 gennaio 1945 i primi soldati sovietici entrarono ad Auschwitz: oggi quella data, scelta come "giorno della memoria" in Italia, è il simbolo del genocidio ebraico, un evento che s'è installato quale momento-cardine nella coscienza contemporanea. Ma ciò è accaduto lentamente; in realtà il genocidio ebraico è passato pressoché inosservato nella cultura occidentale. Di questo accecamento (di cui, come è mostrato in questo libro, sono emblematiche le "Riflessioni sulla questione ebraica" di Sartre), sono stati gli intellettuali ebrei esuli o reduci dai campi a "pensare ad Auschwitz" per primi.