Torna indietro

Brand 111. Centoundici domande e risposte per sapere di più sulla brand e sul suo futuro

Brand 111. Centoundici domande e risposte per sapere di più sulla brand e sul suo futuro
20,90 -5%   22,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 14 aprile. 

42 punti carta PAYBACK
Brossura:
300 Pagine
Editore:
Fausto Lupetti Editore
Pubblicato:
18/03/2020
Isbn o codice id
9788868742591

Descrizione

Dappertutto è Brand, la prima bibita che pensiamo è una Brand, una cioccolata spalmabile o un detersivo più bianco del bianco sono una Brand, lo sono la star di Hollywood e il dottore claudicante della fiction, la città di New York e Capri, Apple e IBM, Ernesto Che Guevara e Mao Tse-tung, Padre Pio e la Chiesa, Topolino e Superman, Emergency e la Nato, il Louvre e gli Uffizi, l'Italia e la Nuova Zelanda. Sembra che esista un nuovo paradigma del contemporaneo, una sorta di punto di vista per cui tutto appare riconducibile a un unico concetto interpretativo: la Brand. La domanda è: cos'è una Brand? Nel libro il lettore - studente o ex studente, designer o professionista della comunicazione - troverà un tentativo di risposta articolato su 111 domande nate ciascuna come conseguenza di quella che la precede, spunti di discussione intorno a un tema che tocca concretamente molti aspetti dei discorsi sociologici ed economici, incidendo nel contemporaneo e coinvolgendo innovazione, creatività e arte, passando attraverso la globalizzazione e la rete. Più livelli di indagine, con idee e citazioni, e risposte accompagnate da commenti illustrati. Ne risulta un racconto costruito da chi ha imparato cos'è la Brand interrogandosi e facendola, passando sempre attraverso una pratica verificata con la teoria, cercando le risposte anche in strada, tra la gente, potremmo dire sul terreno di battaglia in cui le marche si rivelano e si affermano o soccombono. Un'indagine i cui confini si insinuano tra la politica, il territorio, il mercato, l'antropologia, il design, la semiotica, l'architettura, l'arte, la persona, la parola e l'immagine. Una storia in progress, sempre più di interesse globale, dentro la quale chiunque può sentirsi autorizzato a intervenire. Dalla prefazione di Alessandro Ubertis.