Torna indietro

C'era una volta in America. Storia del cinema italiano negli Stati Uniti, 1946-2000

C'era una volta in America. Storia del cinema italiano negli Stati Uniti, 1946-2000
17,10 -5%   18,00 

Ordina ora per riceverlo venerdì 3 maggio. 

34 punti carta PAYBACK
Brossura:
246 Pagine
Editore:
Rubbettino
Pubblicato:
01/09/2023
Isbn o codice id
9788849877328

Descrizione

Nel 1946 Roma città aperta di Roberto Rossellini esce negli Stati Uniti. Programmato in una piccola sala d'essai al centro di New York, è il primo film non americano della storia a incassare più di un milione di dollari. Dal successo americano dei primi film neorealisti inizia l'avventurosa storia del cinema italiano negli Stati Uniti, ricostruita da questo libro a partire da una duplice prospettiva: da un lato, un'attenzione verso i luoghi, le modalità e gli spazi di distribuzione del cinema italiano; dall'altro, la ricezione critica e i discorsi generati da questi film sulla stampa nordamericana. Dopo aver affrontato la circolazione del neorealismo, il saggio si concentra sulla stagione d'oro del cinema italiano d'autore: i film di Fellini, Visconti, Antonioni e Pasolini contribuiscono alla creazione di una specifica immagine dell'Italia nel pubblico americano. Questo immaginario viene complicato sia dalla circolazione del cinema italiano popolare (commedie, ma anche western, polizieschi e horror), sia dai processi di americanizzazione del cinema italiano (C'era una volta in America, Nuovo cinema Paradiso, La vita è bella). Conclude il volume una riflessione sulla crisi del cinema italiano negli Stati Uniti nel corso degli ultimi vent'anni.