Torna indietro

La Charta Quarnerina. Mitopoiesi e innovazione del «Corpus Separatum»

La Charta Quarnerina. Mitopoiesi e innovazione del «Corpus Separatum»
19,00 -5%   20,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 25 gennaio. 

38 punti carta PAYBACK
Brossura:
186 Pagine
Editore:
Artingenio Francesco Corsi
Pubblicato:
26/11/2019
Isbn o codice id
9788831950039

Descrizione

La collana "Diritti e libertà" nasce con l'intenzione di esplorare le questioni dei diritti dell'uomo. Nel clima contemporaneo in cui libertà e diritti sembrano esser diventati prerogativa di poteri globali più o meno dichiarati, il documento dannunziano della Carta del Carnaro diventa di estrema attualità nel richiamare l'attenzione su un'idea di democrazia che appartiene al popolo con il principale scopo di produrre la cultura della felicità collettiva. "La Repubblica del Carnaro è una democrazia diretta, che ha per base il lavoro produttivo e come criterio organico le più larghe autonomie funzionali e locali. Essa conferma, perciò, la sovranità collettiva di tutti i cittadini, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di classe e di religione; ma riconosce maggiori diritti ai produttori e decentra, per quanto è possibile, i poteri dello Stato, onde assicurare l'armonica convivenza degli elementi che la compongono (art. II)." "Qui c'è tutta la filosofia di fondo del sovversivismo dannunziano: il governo è del popolo, che lo esercita direttamente." "Una proposta di società che oggi, a quasi cent'anni di distanza, pur coi dovuti adattamenti, si potrebbe far propria".