Torna indietro

Cinquanta sfumature di grigio

Cinquanta sfumature di grigio
10,20 -15%   12,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 26 aprile. 

20 punti carta PAYBACK
Tascabile:
560 Pagine
Editore:
Mondadori
Pubblicato:
15/10/2014
Isbn o codice id
9788804648895

Descrizione

Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di ventun anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita a uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest'uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall'ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili... Nello scoprire l'animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri. Tensione erotica travolgente, sensazioni forti, ma anche amore romantico, sono gli ingredienti che E. L. James ha saputo amalgamare osando scoprire il lato oscuro della passione, senza porsi alcun tabù.

La nostra recensione

E adesso che è uscito il film, tutti, ovviamente, ne ricominciano a parlare, così com’era accaduto tre anni fa quando venne pubblicata la trilogia. La domanda che tutti si ponevano era: “Perché tutti lo leggono?”. La risposta: “Perché tutti ne parlano”. “E perché tutti ne parlano?” Già, perché? La vicenda si riassume in breve: Anastasia Steele, 21 anni, bella, inesperta e assai poco sicura di sé, si imbatte in Christian Grey, 27 anni, incredibilmente bello, incredibilmente ricco, incredibilmente sicuro di sé. E soprattutto convinto di volere per sé non una normale relazione, ma un’amante devota che si sottometta a tutti i suoi desideri sadomaso. E così avviene. L’ossessione prende il suo libero corso e la fantasia rompe gli argini. Christian impegna Ana in una sorta di cavilloso contratto che regola in ogni dettaglio (ma proprio tutto!) il loro rapporto: nulla è lasciato al caso e così diventa trasgressivo al massimo grado. Ana oscilla tra l’esaltata euforia del piacere e il dubbio lancinante dell’esitazione e in questa oscillazione continua si insinua il dominio di Christian. A tante - sì, va detto, per il 99% il pubblico è femminile, sarà così anche per il film? - è piaciuto semplicemente perché ci hanno trovato fantasia, gioco, trasgressione e libertà. E dal punto di vista letterario è inutile anche scomodare i grandi classici dell’erotismo perché il paragone non si pone proprio; EL James non voleva certamente scrivere un nuovo Venere in pelliccia o Histoire d’O. Christian e Anastasia, nella loro epopea sadomaso venata di romanticismo acqua e sapone non sono personaggi letterari che ricorderemo nei secoli ma, francamente, a chi importa? Le milioni di lettrici sparse in tutto il mondo che si sono appassionate alle loro “performance” probabilmente li dimenticheranno già il mese prossimo ma intanto si sono divertite per un po’.
 Antonio Strepparola