Torna indietro

Clemente e Origene nella Chiesa cristiana alessandrina. Estraneità, dialogo o inculturazione?

Clemente e Origene nella Chiesa cristiana alessandrina. Estraneità, dialogo o inculturazione?
18,05 -5%   19,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 23 marzo. 

36 punti carta PAYBACK
Brossura:
226 Pagine
Editore:
San Paolo Edizioni
Pubblicato:
13/01/2011
Isbn o codice id
9788821569364

Descrizione

L'autore ricostruisce il quadro storico di un crocevia importante come Alessandria, sullo sfondo del quale si stagliano figure di notevole rilievo spirituale e fervono i "laboratori cristiani" dell'epoca, che caratterizzano la città e instaurano rapporti fecondi con il mondo ebraico, con quello pagano e con i grandi flosofi del retaggio greco. Predecessore di Origene alla guida del didaskaleion alessandrino, Clemente si misura con l'intellettualismo gnostico cercando di affermare una conoscenza delle verità di fede in sintonia con la tradizione della grande Chiesa. I rapporti che Clemente intrattiene con le Scritture consentono di comprendere meglio il rovello intellettuale e la dimensione di fede dell'esegesi di Origene. Gli insegnamenti che possiamo trarre oggi dalle sue letture bibliche, ciò insomma che possiamo evocare a sostegno della modernità dei trattati di Origene, non nascono da una presentazione accademica, dagli asserti autorevoli di un professore che non si cura di dimostrare le proprie tesi, bensì da un'analisi aderente ai testi, imperniata su una terminologia densa di significati, da una ricca citazione di brani proposti secondo una traduzione mirata e consapevole, con il sostegno dell'originale greco traslitterato.