Torna indietro

Clinica dell'abbandono

Clinica dell'abbandono
11,40 -5%   12,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 29 settembre. 

23 punti carta PAYBACK
Brossura:
114 Pagine
Editore:
Einaudi
Pubblicato:
01/01/2004
Isbn o codice id
9788806147495

Descrizione

Questo libro di Alda Merini riproduce con alcune aggiunte il volume del cofanetto con videocassetta intitolato "Piú bella della poesia è stata la mia vita" (Einaudi Stile Libero 2003). E' una raccolta che riunisce testi scritti o dettati dalla poetessa negli ultimissimi anni. Anche in questa fase recente, la poesia della Merini non è mai costruzione o elaborazione, ma illuminazione, accensione improvvisa, ossessivo girare intorno ad alcuni temi base come gli amori, i figli e, in particolare in questo libro, il rapporto con gli interlocutori-scrivani che sono divenuti i primi destinatari delle intuizioni della poetessa. Ci sono poi la Milano dei Navigli, il ricordo delle persone care ormai scomparse, da Vanni Scheiwiller a Maria Corti, la sofferenza e la solitudine come dati che accomunano ogni esistenza, la solidarietà umana e la vocazione a coltivare quanto di meglio offre la vita nei suoi dettagli quotidiani. " Si esce da questo libro - scrive Ambrogio Borsani nella sua introduzione - con la memoria di una scissione insanabile del linguaggio legato ai movimenti dell'esperienza". Ma questo linguaggio, il linguaggio della poesia, è anche consolatorio quando si scioglie "per generare il canto della vita".