Torna indietro

Confini del sole. Leopardi e il nuovo mondo (I)

Confini del sole. Leopardi e il nuovo mondo (I)
21,85 -5%   23,00 

Ordina ora per riceverlo mercoledì 28 ottobre. 

44 punti carta PAYBACK
Brossura:
217 Pagine
Editore:
Marsilio
Pubblicato:
16/09/2008
Isbn o codice id
9788831795494

Descrizione

Dalla fitta selva dello "Zibaldone" emergono fonti non ancora adeguatamente messe a fuoco per la comprensione di un pensiero, come quello di Leopardi, destinato a riservare continue sorprese per il lettore contemporaneo. Si tratta di relazioni di viaggio dei conquistadores, di studi etnografici, di storie d'America che oscillano tra spirito della Controriforma e istanze illuministiche. Negli anni della maturità Leopardi intrattiene con queste opere un colloquio intenso, che lo costringe a prendere le distanze dal mito rousseauviano del 'bon sauvage': conseguenza inevitabile sarà la dissoluzione di un'idea di natura - a lungo coltivata - concepita come buona madre e dispensatrice di affetti. L'immagine del Nuovo Mondo come terra incontaminata dalla 'raison', così diffusa tra i seguaci di Rousseau 'fin du siècle', tramonta sotto l'evidenza di questi resoconti di viaggio, contribuendo in maniera decisiva a spingere Leopardi verso una nozione dell'essere pensato come "male nell'ordine". Il poeta-filosofo, che rivela qui più che mai il piglio dell'antropologo e del filosofo politico, si ritrova così dinanzi a un Nuovo Mondo del tutto smitizzato.