Torna indietro

Dialogo tra un filosofo, un giudeo e un cristiano

Dialogo tra un filosofo, un giudeo e un cristiano
7,50 -25%   10,00 

Ordina ora per riceverlo venerdì 5 marzo. 

15 punti carta PAYBACK
Tascabile:
320 Pagine
Editore:
Bur Biblioteca Univ. Rizzoli
Pubblicato:
01/01/1992
Isbn o codice id
9788817168816

Descrizione

Nel caso di Abelardo, come forse mai accade nella cultura medievale, il personaggio sovrasta l'autore, che pure è fra i grandissimi dell'epoca: logico, filosofo morale, teologo audace che aprì la "pagina sacra" della Bibbia a significati più comprensivi e universali. Ma anche scrittore noto e amato fino al Settecento e oltre, come autore di un'autobiografia nella quale narra le vicende turbolente e tragiche della sua vita e soprattutto lo straordinario amore che visse con Eloisa. Il suo "Dialogo tra un filosofo, un giudeo e un cristiano", forse la sua ultima opera, presenta l'idea di un cristianesimo "naturale" e quindi tollerante, l'utopia di una convivenza, forse perfino di una convergenza, con le altre fedi nate dalla Bibbia (l'ebraismo e l'Islam), la sua ricerca di un Bene Sommo vicino a quello proposto dalla filosofia platonica e stoica, raggiungibile con la virtù ma anche con la ricerca intellettuale.