Torna indietro

Discorsi per la libertà

Discorsi per la libertà
14,25 -5%   15,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 29 settembre. 

28 punti carta PAYBACK
Rilegato:
190 Pagine
Editore:
Mondadori
Pubblicato:
18/01/2013
Isbn o codice id
9788804630555

Descrizione

"L'Italia è il Paese che amo... Qui ho appreso la passione per la libertà." E con queste parole che Silvio Berlusconi è "sceso in campo" nel 1994, presentandosi agli italiani e dichiarando da subito il suo credo profondo. Il tema della libertà è diventato poi, nel corso della lunga carriera politica, argomento fondante del suo operare, con la devozione dovuta a qualcosa di prezioso e inviolabile, tanto da fargli affermare: "La libertà va custodita come una religione. E la nostra religione laica". In queste pagine sono stati raccolti alcuni fra i discorsi più significativi tenuti da Silvio Berlusconi nel corso degli anni, riguardanti la politica interna e internazionale, il cui leitmotiv fosse, appunto, quello della libertà. Tante sono le occasioni in cui ha espresso il proprio pensiero, diversi i pubblici a cui si è rivolto e le sedi in cui ha pronunciato questi discorsi - dalle aule parlamentari al Congresso degli Stati Uniti, dalla Knesset di Gerusalemme ai paesi dell'Abruzzo terremotato - ma in tutti la difesa della libertà è propugnata come "la missione più alta e più nobile, la più entusiasmante che ci sia". Sono parole sentite, pronunciate con tono vibrante, che aiutano a delineare la figura politica di Silvio Berlusconi uomo, imprenditore, politico e statista. "La libertà è come l'aria: soltanto quando manca comprendiamo veramente quanto sia indispensabile. E come la salute: a cui non pensiamo quando stiamo bene, quando ci sentiamo forti e sani.