Torna indietro

Eppur, felice te che al vento

Eppur, felice te che al vento
10,00

Ordina ora per riceverlo mercoledì 18 novembre. 

20 punti carta PAYBACK
Libro:
78 Pagine
Editore:
Youcanprint
Pubblicato:
29/09/2020
Isbn o codice id
9788831693097

Descrizione

Può avere un senso scrivere poesia oggi? E se può avere un senso che cosa spinge l'autore a scrivere? Si incontrano in queste pagine amici, compagni che l'autore ha perduto, persone ritrovate, perché la morte non cancella, ma rende più uniti, più bisognosi gli uni degli altri. La poesia cerca di ricucire questi incontri mentre si attraversa la piazza della sua e vostra memoria. E intanto volano le rondini e tornano sempre allo stesso nido, con amore e pazienza. La poesia nasce là dove la morte non può avere l'ultima parola, perché "a volte in qualche angolo si fermano / e stanno lì a guardare, / forse sorridono, forse hanno voglia di tornare, / fuori è già buio. / Nel silenzio il canto non ha più parole".