Torna indietro

Giuristi nati. Antropologia e diritto romano

Giuristi nati. Antropologia e diritto romano
20,00

Ordina ora per riceverlo giovedì 28 ottobre. 

40 punti carta PAYBACK
Brossura:
231 Pagine
Editore:
Il Mulino
Pubblicato:
25/08/2016
Isbn o codice id
9788815260536

Descrizione

Secondo la bella definizione di Dumézil, i Romani erano "giuristi per vocazione". A partire da un originale approccio antropologico, il volume vuole mostrare che il ius costituisce la più importante produzione culturale romana: una forma mentis che struttura il tempo, lo spazio, il linguaggio retorico, la letteratura, l'iconografia, le emozioni stesse. La prima parte, "Religione e diritto", affronta temi di carattere generale, ricostruendo attraverso un ampio ventaglio di fonti il senso che i Romani davano ai termini fas e ius e a personificazioni come Fides, Iustitia, Aequitas. Nella seconda parte, "Il ius in azione", si entra in quello che da Frazer a Lévi-Strauss è stato il terreno privilegiato dell'antropologia: i rapporti di parentela, colti qui nelle fonti giuridiche e nelle controversie retoriche.