Torna indietro

Il Castello dell'Inquisitore

Il Castello dell'Inquisitore
Ebook
con Adobe DRM
Editore:
Self-publish
Pubblicato:
06/12/2019
EAN-13
1230002247441

Descrizione

Le avventure del Duca Alberto Balsamo e di sua moglie la Duchessa Ambra Balsamo, nata Dantès, contessa di Hainaut, di nazionalità francese, si svolgono nell'Italia fascista in un periodo temporale che va dal 1925 al 1935.

Sono avventure a carattere poliziesco e/o avventuroso e si svolgono nella massima parte a Firenze dove i due coniugi abitano nella villa Peregallo, in località Calenzano.

Entrambi anti-conformisti sono, per l'epoca in cui vivono, un perenne scandalo in quanto praticano il libero amore e lo scambio di coppia, ma, dato che sono ricchissimi, pur criticati ed esecrati, continuano ad essere ammessi nei migliori salotti della società fiorentina.

Amanti del piacere, del gioco, del lusso ma soprattutto dell'avventura e dell'imprevisto, sono caratterizzati da un notevole senso di humor, ironia e audacia. Sono entrambi abili trasformisti, capaci di mimetizzarsi e di travestirsi, secondo le occasioni, in altri personaggi che sanno imitare alla perfezione.

Sono ambedue pratici in ogni tipo di sport ma gli studi che hanno praticato (lui ha frequentato il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze diventando, poi, un famoso direttore di orchestra; lei ha frequentato Conservatoire national supérieur d'art dramatique di Parigi, diventando, poi, un'attrice celebre) li hanno portati a possedere una grande cultura sia umanistica che scientifica nonché ad essere grandi intenditori d'arte.

Hanno girato il mondo e ciò ha consentito loro di imparare e di poter parlare in modo quasi perfetto, oltre che all'italiano, il francese, il tedesco, l'inglese, il russo, l'arabo e il cinese.

Non condividono la cultura fascista e sono, anche se non apertamente, avversari del regime che combattono segretamente in ogni luogo e con ogni mezzo.

In questo episodio Ambra Balsamo si trova a dover risolvere l'enigma di tredici righe di annotazioni ritrovate in un antico testo del Malleus Maleficarum. Inoltre chi ha tentato di ucciderla nel Castello di Porano, detto dell'Inquisitore e che segreto racchiude la bellissima contessa Aurora Ricciardi?

Nell'espletamento delle sue indagini conosce Riccardo Daini e, per la prima volta dopo quattro anni di matrimonio, benchè ancora fortemente innamorata del marito, trova qualcosa che va al di là dell'attrazione fisica per quell'uomo che la sorte ha trattato male. Pietà? No, non è pietà.

In una fredda Firenze del 1935 Ambra Balsamo, coadiuvata dal commissario Boccomini, segue con pazienza la sua pista fino alla risoluzione del caso. Il romanzo si caratterizza anche per un forte erotismo che lo permea.