Torna indietro

Il fucile di mio padre

Il fucile di mio padre
9,50 -5%   10,00 

Ordina ora per riceverlo mercoledì 30 settembre. 

19 punti carta PAYBACK
Brossura:
124 Pagine
Editore:
Einaudi
Pubblicato:
01/01/2004
Isbn o codice id
9788806168841

Descrizione

Azad vive ad Aqrah, nel Kurdistan irakeno. E' ancora un bambino quando Saddam Hussein prende il potere a Baghdad. All'inizio il dittatore non sembra avere mire particolari sui curdi. Ma dopo un po' arriva la repressione. Il padre di Azad rispolvera il vecchio fucile e parte con la famiglia verso le montagne. La vita di una famiglia curda tra gli anni Settanta e gli anni Novanta è fatta di ripetute migrazioni, a seconda dei capricci del regime. Ci sono i ritorni, con accordi e impegni che sembrano presi apposta per essere disattesi, e le nuove partenze (l'ultima conduce i curdi fino a un campo profughi in Iran). Intanto l'infanzia di Azad trascorre tra i giochi, la scuola, la fascinazione per le prime bottiglie di Coca-Cola, il culto del coraggio e della virilità, la passione per il disegno, e si trasforma in adolescenza, con amori e amicizie, e l'ambizione frustrata di diventare 'peshmerga', "coloro che guardano la morte in faccia", i combattenti delle montagne. Un racconto intenso e pacato, dove eventi terribili si alternano a scene di pura comicità. La rivelazione di un talento narrativo che si esprime con successo anche nel cinema.