Torna indietro

Infinito nel palmo della mano (L')

Infinito nel palmo della mano (L')
13,30 -5%   14,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 27 settembre. 

27 punti carta PAYBACK
Libro:
197 Pagine
Editore:
Feltrinelli
Pubblicato:
16/01/2009
Isbn o codice id
9788807017780

Descrizione

Adamo ed Eva. Una giovane coppia nel Paradiso terrestre. La tentazione. Il peccato. L'esilio sulla Terra. Il dolore del parto. E la fatica di vivere. Questo accade nei quaranta versetti che la Bibbia dedica ai nostri progenitori. Ma - si chiede Gioconda Belli - se andiamo al di là delle parole divine, al di là di tante testimonianze, al di là delle leggende? Come era l'universo primigenio? Quali furono le ragioni che spinsero Eva a cogliere il frutto proibito? E cosa passava per la testa a entrambi una volta consapevoli del "peccato"? Indubbiamente una grande storia. Gioconda Belli apre la strada verso un mondo affascinante e primitivo che ci restituisce alla cultura della civiltà giudaico-cristiana sulla quale si fonda tutta la storia dell'Occidente. Poesia e mistero si danno la mano in questo romanzo che ci mostra il primo uomo e la prima donna alla scoperta di se stessi. "L'infinito nel palmo della mano", in cui ritroviamo echi del realismo magico di Garcia Màrquez e della prima Allende, è una parabola per il nostro tempo e per un futuro inaspettato

La nostra recensione

Le prime pagine della Bibbia, circa quaranta versetti, spiegano la nascita del nostro mondo e della nostra civiltà, a partire da Adamo ed Eva per continuare col frutto proibito, il peccato e l'esilio sulla Terra con la condanna di Dio al dolore del parto e alla fatica. Un paragrafo troppo striminzito, secondo Gioconda Belli: sono poche le descrizioni del divino universo, pochissime le spiegazioni sul perché Eva abbia colto il frutto proibito. Partendo da queste considerazioni, l'autrice costruisce la sua personale visione di come si svolsero i fatti. Il risultato è una parabola che concentra poesia e mistero, lungo un viaggio che ci porta alla riscoperta delle radici culturali e storiche dell'intera civiltà occidentale.