Torna indietro

Inganni della storia. Da Cristo a Lenin da Mussolini a Moro, le bugie più sorprendenti (Gli)

Inganni della storia. Da Cristo a Lenin da Mussolini a Moro, le bugie più sorprendenti (Gli)
12,35 -5%   13,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 9 novembre. 

25 punti carta PAYBACK
Brossura:
123 Pagine
Editore:
Marsilio
Pubblicato:
09/09/2008
Isbn o codice id
9788831795753

Descrizione

Non di rado la storia perde il suo pudore e, abdicando alla sua nobile funzione, si abbandona a falsi, omissioni e reticenze davvero sorprendenti. Ma soprattutto - ed è questo il male peggiore - si adatta ai tempi, si fa schiava dei padroni del momento. Insomma, è come una bella signora che si veste con più mantelli, usando, di volta in volta, quello che si addice alla stagione. La sua forza è la seduzione. Una dote particolarmente utile per uscire indenne dai suoi peccati e riprendere il labirintico cammino con la consueta disinvoltura. Questo, per dire quanto sia difficile selezionare i prodotti della storia, distinguere, fra le tante voci, quelle vere da quelle false. Perché tacere che Mussolini non fu fucilato davanti al cancello di una villa ma sulla porta di una stalla? Oppure che non fu una cometa a guidare i Re Magi e che fra Carlo Magno e Gengis Khan quello colto era il mongolo selvaggio? Perché non dire che sarebbero stati più numerosi i fascisti uccisi dai partigiani che i partigiani uccisi dai fascisti? Ma, anche, che non fu Lenin a fare la Rivoluzione d'Ottobre? Nerino Rossi si è avventurato in un lungo e audace viaggio alla ricerca del vero. Come un esploratore, è capitato nelle segrete dell'Inquisizione, sulle barche dei Vichinghi, ma anche a Hiroshima, a Betlemme, ai piedi della ghigliottina e perfino in Iraq. E, naturalmente, in molti altri luoghi.