Torna indietro

Internet è il nemico. Conversazione con Jacob Appelbaum, Andy Muller--Maguhn e Jérémie Zimmermann

Internet è il nemico. Conversazione con Jacob Appelbaum, Andy Muller--Maguhn e Jérémie Zimmermann
13,30 -5%   14,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 4 novembre. 

27 punti carta PAYBACK
Libro:
176 Pagine
Editore:
Feltrinelli
Pubblicato:
04/06/2013
Isbn o codice id
9788807172588

Descrizione

Julian Assange lancia un allarme a ciascuno di noi, navigatori quotidiani, felici utenti dei social network, amanti dello shopping online. Noi che crediamo di essere liberi e non lo siamo. Noi sorvegliati speciali, intrappolati in una rete che consideriamo democratica, ma dietro cui si celano poteri nascosti che decidono per noi e spesso contro di noi. Siamo vittime di una guerra di nuovo tipo e non lo sappiamo: una "crittoguerra" in cui la posta in gioco è l'accesso all'informazione, la tracciabilità dei comportamenti, il riorientamento delle nostre più intime abitudini di vita. Una crittoguerra in cui i più forti sanno rendere inaccessibili le informazioni che li riguardano, e i più deboli si ritrovano nudi, completamente esposti agli strumenti che vagliano senza sosta quell'immensa banca dati che è il web, nato come grande promessa di democratizzazione e divenuto implacabile strumento di controllo. Ecco perché Internet è diventato il nemico, come Julian Assange denuncia in queste pagine nate durante la detenzione a seguito dello scandalo WikiLeaks. E se ormai tutti gli stati, gli eserciti, le multinazionali si stanno attrezzando a combattere un nuovo tipo di conflitto, condotto sulla rete da veri e propri "ciberguerrieri", una strategia di resistenza dovrà ricorrere a strumenti analoghi nel tentativo di ribaltare la situazione.

La nostra recensione

Inquietante. Ho letto il libro di Assange quest'estate e mi ha letteralmente terrorizzato. Concepire una sorveglianza così totale e opaca nei nostri confronti, praticata attraverso gli strumenti che più utilizziamo tutti i giorni, è un dilemma a dir poco destabilizzante. Eppure, i recenti scandali collegati alle intercettazioni dell'agenzia NSA americana hanno chiarito quanto questo fenomeno sia diffuso e fuori controllo. Che dire? Un libro consigliato a chiunque intenda farsi un'opinione sui problemi della privacy (inesistente) nei selvaggi territori virtuali di Internet.

Francesco Grimandi