Torna indietro

La donna di picche

La donna di picche
8,55 -5%   9,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 4 marzo. 

17 punti carta PAYBACK
Tascabile:
112 Pagine
Editore:
Bur Biblioteca Univ. Rizzoli
Pubblicato:
21/10/1992
Isbn o codice id
9788817168960

Descrizione

Desiderio di successo; brama di denaro; sogno di un numero vincente che permetta di rovesciare il destino e la mediocrità dell'esistenza: sono elementi che percorrono la vita quotidiana di ogni tempo. Puskin li ha incarnati con straordinaria penetrazione nel personaggio di Ghermann, protagonista del racconto "La donna di picche", composto nel 1833. Ghermann è un giovane ufficiale, ambizioso e frustrato, cui le confidenze di un amico fanno sperare di poter carpire a una vecchia contessa il segreto di tre carte infallibili al gioco. Su questa speranza, divenuta presto ossessione, egli costruisce un abile piano, giocando crudelmente con i sentimenti di una fanciulla. Ma il destino lo beffa, e il gioco si ritorce contro di lui conducendolo alla rovina e alla follia.
Ambientato a Pietroburgo, il racconto fa rivivere magistralmente il mondo della Russia del primo Ottocento, diviso tra gli echi della società settecentesca, incarnata dalla vecchia contessa, e i fremiti della nuova generazione rampante, nutrita di volontà di potenza. Come lo stendhaliano Sorel, Ghermann è spregiudicato e sognatore, avido e pronto all'azzardo. Ma le sue trame poggiano su una base irrazionale, che accetta l'occulto e la magia. E dall'irrazionale scatta la trappola - o la punizione - che lo annienta.
Condotto con impeccabile equilibrio, in uno stile che dà nitida evidenza alle cose, "La donna di picche" deve il suo fascino all'aura inquietante di mistero che, sotto l'apparente logicità degli eventi, percorre ogni piega della vicenda: calcolo e fantasia, realtà e allucinazione si compongono a creare un tessuto di straordinario spessore. Un capolavoro, come proclamò Dostoevskij, che l'attenta analisi di Eridano Bazzarelli concorre a illuminare in tutte le sue valenze.
Testo russo a fronte.