Torna indietro

La duchessa di Amalfi

La duchessa di Amalfi
11,87 -5%   12,50 

Ordina ora per riceverlo giovedì 26 maggio. 

24 punti carta PAYBACK
Libro:
93 Pagine
Editore:
Einaudi
Pubblicato:
01/01/1999
Isbn o codice id
9788806133733

Descrizione

La Duchessa di Amalfi è uno dei capolavori del teatro inglese, un'opera di grande modernità che mette in scena un crudele rapporto vittima-carnefice. La claustrofobica vicenda di una nobildonna prigioniera e poi vittima della folle gelosia dei suoi fratelli, realmente accaduta nell'Italia rinascimentale e tramandata dalla commossa novella di Matteo Bandello "Il signor Bologna sposa la duchessa di Malfi", trova nell'opera di Webster, autore misterioso e controverso, quanto mai attratto dai lati oscuri della realtà, gli accenti di una vertiginosa incursione nelle ambiguità dell'esistenza. Fin dal secolo scorso,questo testo ha affascinato numerosi autori di grande rilievo, da Swinburne a Eliot a Harold Pinter, che lo ha indicato come episodio centrale del suo avvicinamento al teatro nell'adolescenza, confessando in una recente intervista: "quel linguaggio mi ossessionava". Giorgio Manganelli ha dato de "La Duchessa di Amalfi" una lettura di eccezionale intensità, compiendo nella sua traduzione, realizzata per uno spettacolo firmato da Mario Missiroli nel 1979 e finora inedita, un viaggio verso una lingua ricca di metafore e doppi sensi, ma allo stesso tempo estremamente teatrale e non timorosa di un corpo a corpo con la contemporaneità. La passione dell'autore di "Letteratura come menzogna" per gli elisabettiani, presente anche nelle sue opere di fiction e di critica, trova qui il suo risultato più compiuto con magnifici esiti di reinvenzione stilistica.
A cura di Luca Scarlini.