Torna indietro

La marcia su Roma

La marcia su Roma
4,83 -30%   6,90 

Ordina ora per riceverlo martedì 15 dicembre. 

10 punti carta PAYBACK
Libro:
123 Pagine
Editore:
Giunti Editore
Pubblicato:
01/01/2005
Isbn o codice id
9788809038196

Descrizione

La marcia delle camicie nere che inizia il 28 ottobre 1922 è un miscuglio di violenza, di pressione psicologica e di trattativa politica. Il movimento guidato da Mussolini vede coronata dal successo la prova di forza per conquistare il potere. Ormai sconfitte le sinistre, Mussolini sfida lo Stato e la fragile democrazia liberale e si avvale del rifiuto di Vittorio Emanuele III di proclamare lo stato d'assedio. La Marcia segna il collasso delle istituzioni liberali e avvia una fase politica che pochi anni dopo culminerà nell'instaurazione di un regime dittatoriale. Atto insurrezionale che poteva essere sconfitto, la Marcia con il suo esito vittorioso testimonia dell'abilità di un leader e della forza di un movimento, sorto appena tre anni prima, destinati a lasciare un segno profondo nella storia di questo secolo. Nel corso del Ventennio il regime darà della Marcia una rappresentazione mitica; negli anni della Repubblica la portata dell'evento verrà edulcorata nell'ambito di un'autoassoluzione degli italiani verso il fascismo.