Torna indietro

Le iguane non mi turbano più

Le iguane non mi turbano più
12,35 -5%   13,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 21 gennaio. 

25 punti carta PAYBACK
Rilegato:
100 Pagine
Editore:
Le Mezzelane Casa Editrice
Pubblicato:
17/09/2020
Isbn o codice id
9788833284583

Descrizione

La poesia della Bellrham è sospesa tra un fosco presentimento della morte - quasi un dialogo continuo con l'oltretomba - e una tensione amorosa per la vita, la famiglia e la quotidianità dei giorni della quale, pure, non manca di mettere in luce idiosincrasie, violenze e ingiustizie diffuse. La critica ha parlato di una sorta di nuovo Barocco per la sua poesia dove coesistono terminologie specialistiche della Medicina e squarci visionari che fanno pensare al più puro surrealismo. Entrare in una poetica così magmatica e a tratti scivolosa per cercarne di dare una versione nella nostra lingua non è compito semplice, dal momento che la poetessa coniò - come il critico Siomara Espana annota nello studio preliminare - un suo codice linguistico particolarissimo, inedito, personale e multi-stratificato. Eppure è un tentativo sentito (e in qualche modo doveroso) frutto di quella "chiamata" insondabile che non si è potuto eludere.