Torna indietro

Lei delira, signor Artaud. Un sillabario della crudeltà

Lei delira, signor Artaud. Un sillabario della crudeltà
7,50 -50%   15,00 

Ordina ora per riceverlo venerdì 28 gennaio. 

15 punti carta PAYBACK
Brossura:
332 Pagine
Editore:
Stampa Alternativa
Pubblicato:
29/11/2011
Isbn o codice id
9788862222686

Descrizione

Poeta dell'eccesso e della rivolta, dell'invettiva e della bestemmia, Antonin Artaud si configura come una delle figure-chiave intorno a cui ruota il pensiero della dissociazione novecentesca. Sorta di Prometeo moderno che ruba il fuoco agli dèi per donarlo agli uomini, Artaud ha disseminato la sua opera folgorante e "crudele" attraverso i generi più disparati. La sua scrittura travagliata, nata sotto l'urgenza di un dettato incalzante, descrive il delirio ora in forma esatta e rigorosa ora assumendone il carattere allucinato e profetico tipico dei grandi visionari. Ma sempre oltre le righe, in maniera radicale e provocatoria: inveendo, gridando, maledicendo tutto e tutti, con la consapevolezza di ricordarci che, a volte, la follia può essere più assennata di qualsiasi esibita, millantata saggezza.