Torna indietro

Manoscritto. Testo originale a fronte

Manoscritto. Testo originale a fronte
15,70 -5%   16,53 

Ordina ora per riceverlo giovedì 28 ottobre. 

31 punti carta PAYBACK
Libro:
158 Pagine
Editore:
Garzanti Libri
Pubblicato:
01/01/1999
Isbn o codice id
9788811635307

Descrizione

Con queste poesie, composte tra il 1993 e il 1998, in occasione di diverse visite nell'isola natale di Ceylon, lo scrittore canadese torna a scavare nelle sue radici storiche e personali, tentando di ordinare e precisare i reperti portati alla luce dalla sonda della sua poesia.
Si ha a volte l'impressione che l'intero libro sia nato dalla riscoperta del piacere dell'attività fisica dello scrivere a mano e a lume di candela, favorita dalle continue interruzioni di corrente elettrica nell'isola sconvolta dalla povertà e dalla guerra civile. Quei blackout gli hanno fatto toccare con mano il contrasto con le sue ormai scontate abitudibni canadesi. Da questa stupefatta rivelazione e dal fascino dell'eleganzza dell'alfabeto indigeno sembrano nascere l'impulso e la struttura stessa della raccolta. Se il desiderio e la memoria riescono a sopravvivere anche quando affidati a mezzi effimeri di registrazione quali tracce di pigmenti su una foglia o su una roccia esposta alle intemperie e a parlarci di noi stessi a distanza di secoli, la fede del poeta nei propri mezzi espressivi non può che uscirne rafforzata.
L'azione di copertura e seppellimento con cui il tempo fatalmente cerca di cancellare le tracce dell'azione umana è infatti contrastata da una sorta di resistenza coattiva che ci porta a lasciare nei modi più imprevedibili i segni della nostra permanenza sulla terra, anche quando, come nel caso dei monaci buddisti di "Sepolti", paradossalmente si collabora all'opera del tempo per contrastare l'altra tendenza coattiva tutta umana, quella che porta alla distruzione violenta di tutto ciò che noi non si capisce e quindi si teme. In un modo o nell'altro, di tutte le vicende umane rimane un segno, un manoscritto che spesso prende la forma esteticamente piacevole della calligrafia, dell'arte.
In quest'opera di sondaggio e decrittamento, Ondaatje non si limita a testimoniare in maniera documentaristica gli avvenimenti testardamente incisi dall'uomo nelle pieghe [...]