Torna indietro

Marinetti, Napoli e il futurismo (con la partecipazione straordinaria di Totò)

Marinetti, Napoli e il futurismo (con la partecipazione straordinaria di Totò)
9,50 -5%   10,00 

Ordina ora per riceverlo venerdì 29 gennaio. 

19 punti carta PAYBACK
Rilegato:
64 Pagine
Editore:
Il Convivio
Pubblicato:
26/09/2018
Isbn o codice id
9788832741988

Descrizione

Aldo Marzi va alla "scoperta" dell'anima partenopea di Filippo Tommaso Marinetti, fondatore del movimento futurista, il cui manifesto uscì tra l'altro a Napoli, nel Febbraio del 1909, una settimana prima che a Parigi. Individuandone le tracce nel teatro e poi nel cinema di Totò, si focalizza meglio l'importanza e l'opera del futurista F. Cangiullo, vera controparte di Marinetti nella città, il quale, fautore di un orientamento ludico e pirotecnico, "arruolò" Petrolini nel movimento (e lavorò con lui e con il trasformista Fregoli) e lasciò con De Marco un segno nella formazione della comicità di Totò.