Torna indietro

Mecenati e pittori. L'arte e la società italiana nell'epoca barocca

Mecenati e pittori. L'arte e la società italiana nell'epoca barocca
80,75 -15%   95,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 24 ottobre. 

162 punti carta PAYBACK
Rilegato:
612 Pagine
Editore:
Einaudi
Pubblicato:
17/09/2019
Isbn o codice id
9788806242152

Descrizione

"Mecenati e pittori" è un libro di storia dell'arte: non di storia della critica d'arte, di storia del gusto, di storia del collezionismo o del mecenatismo. E nemmeno di storia sociale dell'arte. Occorre rammentarlo, oggi: mentre finiamo col credere che le risibili barriere dei settori scientifico-disciplinari della nominalistica burocrazia accademica italiana corrispondano a qualcosa di concreto. La riottosità che Haskell opponeva al tentativo di incasellarlo in qualche etichetta di facile consumo storiografico (come quella della pur gloriosa "storia sociale dell'arte") traspare dalla disarmante semplicità con la quale diceva di se stesso (cito dal film-intervista che gli ha dedicato il Louvre): "Sono uno storico dell'arte, e scrivo libri sull'arte". Per Haskell questa rivendicazione significava distinguersi dagli archeologi (dagli antiquari, come diceva alludendo al saggio celebre di Momigliano), e si fondava sulla centralità del giudizio di qualità, assunto come metro ultimo del suo esercizio storiografico.