Torna indietro

Meditazioni laiche nei tempi ovvero dentro il servizio d'amore culturale. Dal 1966, oltre un quarantennio fra università scuola territorio

Meditazioni laiche nei tempi ovvero dentro il servizio d'amore culturale. Dal 1966, oltre un quarantennio fra università scuola territorio
28,90 -15%   34,00 

Ordina ora per riceverlo venerdì 23 agosto. 

58 punti carta PAYBACK
Brossura:
519 Pagine
Editore:
Ets
Pubblicato:
04/07/2017
Isbn o codice id
9788846749390

Descrizione

In queste "Meditazioni Laiche dentro un servizio d'amore culturale", Idana riassume il suo impegno di tutta la vita a innovare con criterio sperimentale "metodi e contenuti nella formazione di bambini e adulti", in particolare nella scuola d'infanzia da lei definita "prima scuola", chiarendone l'identità (merito ufficialmente riconosciuto nel Convegno Nazionale Nidi e Infanzia di Montecatini Terme del marzo 2012). E un testo intenso amorevole vivace che unisce rigore scientifico e vita, in una visione sinceramente e brillantemente autobiografica. Perciò risulta anche un dono al lettore che voglia confrontare la propria vita con sguardo lungimirante ai valori supremi, in questo tormentato inizio del Terzo Millennio, di libertà e nonviolenza, da Idana ritenuti pilastri strutturali, solenni come una colonna dorica, nella costruzione culturale degli umani. Intrinseca a tale visione è la solidarietà, come principio relazionale comune a tutti gli abitanti del pianeta: per rendere possibile "la riscoperta dei nessi del cosmo" e vivere l'incontro "fra le differenti culture dei popoli". Il libro offre una scrittura mista tra prosa e poesia, "mescolando le poesie in mezzo ai racconti in prosa e alle meditazioni sul volontariato culturale e sul lavoro di ricerca con metodi in direzione scientifica". Così ebbe a dire di Idana Franco Manescalchi, interpretandone l'impegno culturale: "come di un fiume impetuoso e benefico che scorre da anni fra due sponde, ugualmente verdi e rigogliose, costituite da un lato, da una produzione di testi pedagogico-scientifici; e dall'altro, da poesie forti e originali, mai salottiere".