Torna indietro

Nella mente dei criminali nazisti. La vera storia degli psicologi che hanno intervistato i criminali di Norimberga

Nella mente dei criminali nazisti. La vera storia degli psicologi che hanno intervistato i criminali di Norimberga
10,20 -15%   12,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 21 ottobre. 

20 punti carta PAYBACK
Brossura:
284 Pagine
Editore:
Newton Compton
Pubblicato:
20/06/2019
Isbn o codice id
9788822730459

Descrizione

L'Europa era ancora coperta dalle ceneri del secondo confitto mondiale, quando si aprì il processo di Norimberga. Uno psichiatra, Douglas Kelley, e uno psicologo, Gustave Gilbert, cominciarono a indagare la psicologia dei capi nazisti. Li sottoposero a lunghe interviste, eseguirono test per valutare il loro quoziente d'intelligenza e la loro personalità. Si trattò del primo studio sistematico su leader che avevano orchestrato uccisioni di massa. I risultati furono così sconcertanti che una parte dei dati rimase nascosta per decenni. Secondo Gilbert la malvagità dei criminali nazisti derivava dalla loro psicologia corrotta. Kelley li considerava invece moralmente imperfetti, uomini comuni, prodotto del loro ambiente. Chi dei due aveva ragione? Basandosi sulla sua decennale esperienza e sugli incredibili progressi fatti dalla psichiatria, dalla psicologia e dalle neuroscienze, Joel E. Dimsdale riprende in mano quei risultati ed esamina nel dettaglio quattro criminali di guerra: Robert Ley, Hermann Goring, Julius Streicher e Rudolf Hess. Nella mente dei criminali nazisti è un viaggio complesso e inquietante per dare un senso al male più estremo.