Torna indietro

Nicolas Gomez Davila e la crisi dell'occidente

Nicolas Gomez Davila e la crisi dell'occidente
18,70 -15%   22,00 

Ordina ora per riceverlo venerdì 30 agosto. 

37 punti carta PAYBACK
Brossura:
218 Pagine
Editore:
Ets
Pubblicato:
24/04/2014
Isbn o codice id
9788846741448

Descrizione

Pensatore scomodo e radicale, il colombiano Nicolas Gomez Davila (1913-1994) è una delle figure più interessanti - e inquietanti - del panorama intellettuale dell'intero Novecento. Nonostante una scelta di vita che ha trovato il suo baricentro in un meditato e rigoroso isolamento, Gomez Davila è stato un osservatore attento e un critico finissimo della modernità, coerente con le proprie idee e sempre lucido e sferzante nei suoi testi e nei suoi aforismi. Nel quadro dell'ampia e articolata riflessione novecentesca sulla crisi dell'Occidente, la sua originale posizione spicca per la vastità dei temi affrontati, per l'impressionante familiarità con gli autori e le opere fondamentali della tradizione, per le solide basi teoretiche di un pensiero al tempo stesso aristocratico e militante. I saggi raccolti in questo volume hanno per oggetto, a un secolo di distanza dalla nascita di Gomez Davila e con una particolare attenzione per le tematiche di ordine storico-filosofico, politico, estetico e religioso, diversi aspetti della sua opera, che vengono trattati e approfonditi nell'intento, tra l'altro, di promuovere nuovi studi e nuove interpretazioni.