Torna indietro

Noi siamo i poveri. Lotte comunitarie nel nuovo apartheid

Noi siamo i poveri. Lotte comunitarie nel nuovo apartheid
6,75 -55%   15,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 27 agosto. 

14 punti carta PAYBACK
Brossura:
189 Pagine
Editore:
Deriveapprodi
Pubblicato:
01/01/2003
Isbn o codice id
9788888738161

Descrizione

Quando nel 1994 Nelson Mandela fu eletto presidente del Sudafrica, fu proclamata la vittoria sulle politiche razziali. Ma la fine dell'apartheid non portò a un reale cambiamento delle condizioni di vita della maggioranza oppressa. Al contrario, le pratiche di segregazione ereditate dal passato si adattarono perfettamente alle istanze di governo del libero mercato e delle istituzioni sovranazionali. I protagonisti di questo libro sono i poveri che abitano i luoghi del nuovo apartheid. Lontani dallo stereotipo della miseria del continente africano, gli abitanti di tali comunità sono gli artefici di un radicale movimento di opposizione che, con inediti linguaggi e forme di resistenza, ha saputo rivendicare con forza migliori condizioni di vita. "Noi siamo i poveri" è l'entusiasmante ritratto di un'altra Africa. L'epopea di una rivolta imprevista, capace di far nascere da indigenza e miseria nuove relazioni sociali e di dar vita a immediate comunità politiche. Una storia narrata dalla voce collettiva di una comunità di miserabili da cui, come in un romanzo, emergono affetti, passione, rabbia e dolore. Il racconto di un altro volto della povertà che diventa per noi l'irresistibile richiamo di un'altra politica.
Il saggio "La nuova guerra di Mpumalanga" è stato scritto con Heinrich Bohmke, il saggio "Combattere il neoliberismo a Soweto e Tafelsig" è stato scritto con Peter van Heusden.
"A seguire" è a cura di Franco Barchiesi e Peter van Heusden.