Torna indietro

Non chiamateli kamikaze. Dai Cavalieri del vento divino ai tagliagole dell'Isis

Non chiamateli kamikaze. Dai Cavalieri del vento divino ai tagliagole dell'Isis
20,90 -5%   22,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 8 settembre. 

42 punti carta PAYBACK
Brossura:
302 Pagine
Editore:
Giubilei Regnani
Pubblicato:
18/11/2017
Isbn o codice id
9788898620425

Descrizione

Negli anni successivi alla tragedia dell'11 Settembre uno dei termini più utilizzati dai media in occasione di nuovi attentati terroristici è stato kamikaze. Un chiaro esempio di metonimia fuorviante. Nella lingua giapponese significa Vento Divino, il leggendario tifone che si dice abbia salvato il Giappone dall'invasione mongola del 1281. Le formazioni suicide ideate dall'ammiraglio Takijir? ?nishi durante la Seconda Guerra Mondiale erano invece chiamate tokk?tai (Corpo Speciale d'Attacco) e per natura storica, antropologica, religiosa e bellica sono ben lontane dal concetto moderno di attacco suicida, specie di matrice islamica. Per gli integralisti sono shuhad?, testimoni della fede, mentre per i nipponici sono jibaku tero, terroristi autoesplodenti. Con lo scopo di mettere ordine nella percezione del fenomeno, il libro traccia un solco netto nella natura dei vari guerriglieri suicidi succeduti nel tempo.