Torna indietro

Non possiamo non dirci ecumenici. Dalla frattura con Israele al futuro comune delle chiese cristiane

Non possiamo non dirci ecumenici. Dalla frattura con Israele al futuro comune delle chiese cristiane
15,20 -5%   16,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 25 maggio. 

30 punti carta PAYBACK
Libro
Editore:
Gabrielli Editori
Pubblicato:
28/02/2014
Isbn o codice id
9788860992277

Descrizione

Obiettivo del libro è di ripercorrere per grandi scenari e in senso storico il tema ecumenico. Il testo si sofferma su alcuni riquadri fondamentali: - La frattura più grave e tragica, quella fra la nascente comunità cristiana e Israele. - Il secolo dell'ecumenismo, il Novecento, con il concilio Vaticano II. - I tanti problemi tuttora irrisolti, forse più etici che teologici. Infine, in un ampio capitolo, uno sguardo sull'oggi e le speranze. - In ordine sparso sono presentate alcune figure che hanno rappresentato delle svolte decisive, o dei momenti chiave: fra gli altri, Matteo Ricci, Jules Isaac, Luigi Sartori, e -naturalmente - lo stesso papa Francesco.