Torna indietro

Nuovo corso di teologia sistematica. 10: Il ministero ordinato

Nuovo corso di teologia sistematica. 10: Il ministero ordinato
24,70 -5%   26,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 23 marzo. 

49 punti carta PAYBACK
Libro:
400 Pagine
Editore:
Queriniana
Pubblicato:
01/01/2002
Isbn o codice id
9788839924100

Descrizione

Da quando la Lettera agli Ebrei ha illustrato la fine del sacerdozio antico grazie all'apparizione dell'unico sommo sacerdote, Cristo, la riflessione teologica non ha ancora trovato una comprensione del tutto soddisfacente del ministero ordinato. Anche le acquisizioni più recenti, che pretendono di rifarsi alla tradizione neotestamentaria, fluttuano tra due visioni fondamentali: l'una, più cristologica, vede nel ministero ordinato la riproposizione del ministero di Cristo di fronte alla Chiesa; l'altra, più ecclesiologica, vi vede invece l'attuazione più alta della ministerialità della Chiesa tutta. Le due visioni possono legittimamente richiamarsi sia agli scritti normativi delle origini cristiane sia agli interventi del Magistero cattolico sia alla tradizione teologica. Né l'una né l'altra riescono tuttavia a delineare in forma compiuta l'origine, il senso e la funzione del ministero ordinato. Stante questa situazione, il trattato sul Ministero ordinato propone un'indagine storico-fenomenologica. Partendo dai problemi che l'attuale congiuntura ecclesiale e teologica pongono, si interroga la storia per cogliere le costanti di una comprensione e per mostrare che l'alternativa richiamata tra visione cristologica e visione ecclesiologica non ha ragion d'essere; come pure non trova giustificazione il rifiuto della dimensione sacerdotale del ministero. Se questa è stata dominante per molti secoli, fino ad apparire l'unica, grazie al Vaticano II essa è stata integrata, proprio grazie al riferimento cristologico in una concezione che, senza escluderla, la arricchisce e ne mostra pure la valenza spirituale. Il testo che il lettore si trova tra le mani, se è pensato in primo luogo per la scuola, offre anche un'opportunità di ripensamento per la pratica e la vita spirituale dei ministeri ordinati.