Torna indietro

Pasolini. L'insensata modernità

Pasolini. L'insensata modernità
6,30 -30%   9,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 26 ottobre. 

13 punti carta PAYBACK
Brossura:
63 Pagine
Editore:
Jaca Book
Pubblicato:
20/11/2014
Isbn o codice id
9788816412811

Descrizione

A molti anni dalla morte, Pier Paolo Pasolini (1922-1975) vive ancora nel dibattito pubblico come pochi altri autori del '900. Personaggio controverso e scandaloso, poeta, romanziere, cineasta, critico letterario, dialoga ancora con noi con la sua saggistica radicale e profetica. Leggendo il Pasolini critico dello sviluppo, oggetto del presente volume, ci si imbatte nelle folgoranti previsioni di ciò che sarebbe accaduto e che lo scrittore afferrava allo stato nascente. Nella forma dell'articolo o del saggio breve, grazie a una chimica singolare dell'intelligenza - che mescola poesia, sensibilità raffinata, acutezza di sguardo, nostalgia, culto della bellezza - Pasolini legge i fenomeni del suo tempo presagendo con visionaria lucidità i tratti del nostro confuso e desolato paesaggio spirituale.