Torna indietro

Pensare la rivoluzione. Benjamin Constant e il gruppo di Coppet

Pensare la rivoluzione. Benjamin Constant e il gruppo di Coppet
22,95 -15%   27,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 27 agosto. 

46 punti carta PAYBACK
Brossura:
337 Pagine
Editore:
Ets
Pubblicato:
05/10/2017
Isbn o codice id
9788846750136

Descrizione

Vissuti fra due secoli e passati dalla rivoluzione francese, gli intellettuali riuniti a inizio Ottocento attorno a Mme de Stael nel luogo-simbolo di Coppet furono allo stesso tempo attori e spettatori di un mondo in rapido cambiamento. Per Constant, Stael, Sismondi e gli altri membri del gruppo, pensare la Rivoluzione significò innanzitutto provare a dare senso a un'accelerazione drammatica della storia e ai suoi paradossi. Significò anche ripensare le forme del potere, le modalità della vita associata, il rapporto fra linguaggio, finzione e realtà, quello fra la libertà, il tempo e la storia. Questo libro è un'indagine attorno a una costellazione d'intellettuali che Stendhal definì gli «stati generali dell'opinione pubblica europea», e illustra il contributo cruciale che hanno dato al modo in cui ancor oggi comprendiamo la realtà politica.