Torna indietro

Perché gli ingegneri si siedono come gli scimpanzé e le prof parlano con le ginocchia?

Perché gli ingegneri si siedono come gli scimpanzé e le prof parlano con le ginocchia?
8,40 -30%   12,00 

Ordina ora per riceverlo martedì 26 ottobre. 

17 punti carta PAYBACK
Brossura:
197 Pagine
Editore:
Rizzoli
Pubblicato:
29/06/2011
Isbn o codice id
9788817049108

Descrizione

Quante volte abbiamo avuto la sensazione di aver toppato un colloquio, di essere stati poco convincenti durante una presentazione, di non aver fatto una buona impressione ai nuovi colleghi? Le relazioni interpersonali sul luogo di lavoro incidono molto sulla nostra carriera, ma sono complesse e spesso è la prima impressione quella che conta. Per questo non si può improvvisare: bisogna fare le scelte giuste - possibilmente mostrandosi disinvolti - e saper leggere dietro i segnali consci e non lanciati dai nostri interlocutori. Il modo di sedersi, di stringere la mano, di muovere le gambe sotto la cattedra o la scrivania; così come la scelta di un vestito, della montatura di un paio di occhiali, di un modello particolare di cellulare, sono elementi a cui spesso diamo poco peso, eppure nessuno di loro è casuale: recano tutti un preciso significato che è fondamentale conoscere e padroneggiare per comunicare efficacemente non solo con le parole. Allan e Barbara Pease in "Perché gli ingegneri si siedono come scimpanzé e le prof parlano con le ginocchia?" ci offrono una guida ai segreti della comunicazione nel mondo del lavoro.