Torna indietro

Predatori dell'arte perduta. Il saccheggio dell'archeologia in Italia (I)

Predatori dell'arte perduta. Il saccheggio dell'archeologia in Italia (I)
18,05 -5%   19,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 31 maggio. 

36 punti carta PAYBACK
Brossura:
256 Pagine
Editore:
Skira
Pubblicato:
01/04/2009
Isbn o codice id
9788861309494

Descrizione

Milioni di reperti, spesso autentici tesori unici al mondo, scavati clandestinamente; centinaia di migliaia di siti archeologici della Penisola violati e devastati; decine di migliaia di "tombaroli", intermediari e grandi mercanti indagati e sotto processo: la Grande Razzia si è consumata in Italia a partire dagli anni settanta. A suon di milioni di dollari, oggetti importantissimi, che restano stupendi ma sono ormai privati del loro passato, sradicati dai propri contesti e diventati "muti", sono stati acquistati da una dozzina di grandi musei internazionali, americani ed europei, e dalle massime collezioni private del mondo, spesso le più misteriose. Solo una piccola parte è stata finora restituita. Sulla base di interviste e documenti giudiziari, viene ricostruito, come non era mai stato fatto, il massimo saccheggio d'arte e cultura che ha colpito un Paese occidentale nell'ultimo secolo. Alcune vicende, inedite, sono degne di un thriller o di un "giallo". E restano ancora fittissimi misteri.