Torna indietro

Il Re della Cocaina. La mia vita con Roberto Suarez Gomez e la nascita del primo narco-stato

Il Re della Cocaina. La mia vita con Roberto Suarez Gomez e la nascita del primo narco-stato
16,15 -5%   17,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 28 settembre. 

32 punti carta PAYBACK
Brossura:
226 Pagine
Editore:
Mondadori
Pubblicato:
26/11/2012
Isbn o codice id
9788804626855

Descrizione

Conosciuto sulla stampa internazionale come "il Re della Cocaina", Roberto Suarez Gomez a metà degli anni Settanta inviava quasi due tonnellate di pasta di coca al giorno dai suoi laboratori nella giungla boliviana ai soci del cartello di Medellin, detentori del know how della raffinazione della droga. La sua compagnia, La Corporacion, definita "la General Motors della cocaina", nel giro di pochi anni raggiunse il monopolio assoluto della produzione e del traffico di questa sostanza verso Stati Uniti ed Europa. Erede di una ricca famiglia di imprenditori che fondarono all'inizio del secolo scorso l'impero del caucciù, Suarez entrò nella politica boliviana grazie all'appoggio di Klaus Barbie, il "Boia di Lione", criminale nazista e "consulente" di diverse dittature in America Latina, e fu tra i finanziatori del golpe che in Bolivia portò al potere Garcia Meza, noto come "il narco-dittatore". Stipulò accordi milionari con i governi di Cuba e delle Bahamas per garantirsi i corridoi di entrata della cocaina negli USA, ebbe legami con i mafiosi italiani e con Roberto Calvi, stabilì contatti sotterranei con la CIA attraverso la mediazione di Manuel Noriega... Ayda Levy, vedova di Roberto, dal quale si separò negli anni Ottanta, quando si rese conto del suo coinvolgimento nel narcotraffico, racconta gli anni trascorsi accanto al più importante produttore di droga del mondo, svelando i dettagli della sua vita sontuosa, ma anche gli incredibili retroscena...