Torna indietro

Rivoluzione egiziana (La)

Rivoluzione egiziana (La)
16,15 -5%   17,00 

Ordina ora per riceverlo mercoledì 25 maggio. 

32 punti carta PAYBACK
Libro:
263 Pagine
Editore:
Feltrinelli
Pubblicato:
06/09/2011
Isbn o codice id
9788807172144

Descrizione

"L'unica soluzione è la democrazia." E' con questa frase che 'Ala al-Aswani conclude i suoi articoli politici, pubblicati su giornali indipendenti come "al-Dostour" o, più recentemente, "al-Shorouq", il quotidiano nato dalla stessa casa editrice che ha pubblicato i suoi romanzi. "L'unica soluzione è la democrazia", scrive in maniera iterativa al-Aswani alla fine di decine e decine di note politiche, rovesciando lo slogan usato dalla Fratellanza musulmana negli scorsi decenni, "la soluzione è l'Islam". La democrazia è la soluzione per uscire dall'autocrazia che per trent'anni ha regnato sull'Egitto. Eppure, le note politiche di al-Aswani non parlano solo di Mubarak e della sua famiglia. Descrivono, invece, quella società egiziana, quell'Egitto della strada, quel popolo che è sempre stato al centro dello al-Aswani narratore. I poveri, i professionisti, gli impiegati, le donne, i musulmani, i copti, i bambini, i malati. Ed è proprio il racconto della loro vita reale, miserabile, senza più dignità e futuro, che al-Aswani usa per mostrare quanto il regime di Mubarak abbia reso quella egiziana una società senza più speranza e rispetto per se stessa. Il regime di Mubarak - un vero e proprio sistema di potere fatto di clientelismo, corruzione, dispotismo, ingiustizia, repressione capillare - è l'origine dei mali dell'Egitto, perché ha trasformato la grande nazione egiziana e la sua tradizione democratica in un paese fatto di sudditi. In un "allevamento di bestiame o in pollaio".