Torna indietro

Rock around the clock. La rivoluzione della musica

Rock around the clock. La rivoluzione della musica
11,83 -30%   16,90 

Ordina ora per riceverlo martedì 18 maggio. 

24 punti carta PAYBACK
Brossura:
159 Pagine
Editore:
Donzelli
Pubblicato:
01/01/2006
Isbn o codice id
9788860360915

Descrizione

"Prima di Elvis c'era il nulla", diceva John Lennon. Ma aveva la memoria corta, poiché nel luglio del 1955 era accaduto qualcosa di dirompente: "Rock Around the Clock", di Bill Haley e i suoi Comets, fu il primo disco rock'n'roll a balzare in testa alle classifiche pop americane, e nel giro di quattro mesi anche nel resto del mondo. Venticinque milioni di copie vendute trasformarono Bill Haley e i Comets nelle prime rockstar internazionali. "Rock Around the Clock" fu incisa il 12 aprile 1954, insieme a un altro pezzo, in cui si parlava di un gruppo di ragazzi sopravvissuti all'esplosione di una bomba a idrogeno. Dei due brani, "Rock Around the Clock" si presentava come un motivo semplice e ballabile, privo di particolari elementi sovversivi. Subito dimenticata dopo la sua prima comparsa, la canzone divenne poi un successo mondiale, attraverso una serie di casi rocamboleschi che Dario Salvatori ci racconta in queste pagine. Ma non solo, poiché oltre a segnare una svolta di carattere musicale, questa canzone ha inaugurato l'avvento di un fenomeno epocale, vale a dire la cultura giovanile. La scoperta di Bill Haley e i Comets fu che i teenagers potevano diventare dei consumatori per eccellenza e che produrre musica destinata a loro poteva essere assai redditizio oltre che gratificante. E ripercorrendo l'appassionante vicenda del più rivoluzionario genere musicale del Novecento, in queste pagine si scoprono tante altre curiosità. Prima fra tutte, il paradosso per cui il testo della prima canzone simbolo dello stile ribelle dell'universo giovanile è in realtà uscita dalla penna di un canuto settantenne. A chiudere il libro, ci sono infine i trascorsi tutti italiani di "Rock Around the Clock", andati ben oltre i noti rifacimenti di Celentano, Little Tony e altri rocker di casa nostra.