Torna indietro

Ruskin a Venezia. The Stones rivisited. Ediz. a colori

Ruskin a Venezia. The Stones rivisited. Ediz. a colori
38,00 -5%   40,00 

Ordina ora per riceverlo mercoledì 28 novembre. 

76 punti carta PAYBACK
Brossura:
256 Pagine
Editore:
Jaca Book
Pubblicato:
01/03/2018
Isbn o codice id
9788816605572

Descrizione

John Ruskin, autore e superbo disegnatore, scrisse di desiderare una vita abbastanza lunga da poter illustrare i suoi libri nel modo più esaustivo. In "Ruskin a Venezia. The stones revisited", Sarah Quill ha selezionato alcuni passaggi dal capolavoro di Ruskin, "The stones of Venite 1851-53": associandoli alle sue fotografie delle architetture veneziane, ha realizzato una suggestiva guida che fonde la visione di Ruskin della città con le immagini attuali. Includendo una vasta tipologia di soggetti - dalle chiese alle abitazioni cittadine, dai ponti ai cortili - le fotografie della Quill illustrano le parole di Ruskin, registrando con maestria e precisione i raffinati dettagli architettonici da lui descritti: complesse tessiture murarie, marmi policromi, intarsi e sculture. Il libro ospita vedute aggiornate della città e dettagli di edifici restituiti al loro aspetto originario. Sono inclusi molti dei disegni e degli acquerelli di Ruskin, corredati da estratti e riproduzioni dai suoi appunti veneziani, come anche da dagherrotipi originali della città. Le puntuali annotazioni e i commenti dell'autrice - che includono stralci delle lettere che Ruskin scrisse da Venezia - costituiscono una sorta di fil rouge che attraversa il testo e ci aiuta a comprenderlo. Il libro presenta un design grafico che lo rende assai versatile, sia come testo di riferimento sia come guida per i visitatori di Venezia. Il risultato è un volume capace di comunicare la passione di Ruskin per Venezia e la sua preoccupazione per il patrimonio architettonico della città. Fondendo la storia all'attualità, Ruskin a Venezia è una guida unica, sia per chi già conosce la città, sia per chi è alla sua prima esperienza. Di certo, lascerà nel lettore il desiderio di ripercorrere le orme di Ruskin più e più volte ancora.