Torna indietro

«S'en est de branche en branche alez». Il «Roman de Renart» tra raccolta e ciclo

«S'en est de branche en branche alez». Il «Roman de Renart» tra raccolta e ciclo
24,70 -5%   26,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 1 febbraio. 

49 punti carta PAYBACK
Libro:
186 Pagine
Editore:
Viella
Pubblicato:
23/01/2020
Isbn o codice id
9788833133287

Descrizione

Ripercorrendo la vita del Roman de Renart dalla sua produzione all'esecuzione/ricezione, fino alla conservazione delle branches nelle raccolte antologiche, si delinea una storia redazionale fortemente influenzata dalle pratiche performative e dall'appartenenza del testo al genere della zooepica medievale, di cui l'oralità è componente fondamentale. Proprio la presenza di alcuni tratti collegati alla sfera della voce isola un gruppo di branches dalle altre e ci restituisce due diversi Roman de Renart confluiti, per logiche estrinseche alla composizione dell'opera, nelle raccolte manoscritte come se fossero rami equivalenti dello stesso tronco. E la volpe Renart se ne va di ramo in ramo tessendo una rete di allusioni intertestuali che illudono il lettore di trovarsi di fronte a un ciclo; paradossalmente sono proprio queste a ostacolare la realizzazione ciclica del Roman de Renart e a collocarlo in un genere intermedio tra la raccolta di testi indipendenti e il ciclo, la zooepica appunto.