Torna indietro

Scienza, quindi democrazia

Scienza, quindi democrazia
9,50 -5%   10,00 

Ordina ora per riceverlo giovedì 16 dicembre. 

19 punti carta PAYBACK
Brossura:
165 Pagine
Editore:
Einaudi
Pubblicato:
07/11/2011
Isbn o codice id
9788806188337

Descrizione

Leggi il primo capitolo

La specie umana non è "naturalmente" predisposta alla democrazia e alla libertà, ma al contrario tende a uniformarsi a condizioni di dominio autoritario. La democrazia è un'invenzione dell'Illuminismo, ma soprattutto è stata la rivoluzione scientifica a creare condizioni teoriche e pratiche per lo sviluppo della democrazia. La scienza ha introdotto un nuovo stile di pensiero, che ha favorito lo sviluppo del pensiero critico, promosso la tolleranza e minato l'autoritarismo e il dogmatismo politico-religioso. La scienza ha promosso e diffuso la capacità di ragionare in modo non naturale, cioè di andare oltre i dati dell'esperienza. In tal senso, la diffusione dell'istruzione scientifica ha costruito gli uomini adatti a mantenere in la vita democrazia in quanto capaci di non fermarsi ai dati ingannevoli dell'esperienza soggettiva. Non è la scienza che minaccia la democrazia, ma la censura della libertà della ricerca scientifica e la distorsione dell'informazione scientifica per scopi politici, oggi largamente praticata sulla base di ipocrite giustificazioni etiche.