Torna indietro

Scritture. Violenza, potere, libertà

Scritture. Violenza, potere, libertà
12,35 -5%   13,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 15 marzo. 

25 punti carta PAYBACK
Libro:
160 Pagine
Editore:
Marietti
Pubblicato:
01/01/2005
Isbn o codice id
9788821185557

Descrizione

Diviso in tre parti, il libro attraversa alcuni luoghi classici del pensiero filosofico politico: "violenza", "potere" e "libertà". Nella prima parte tali luoghi vengono declinati attraverso il riferimento fondamentale al concetto di "sovranità". Quest'ultimo viene caratterizzato come momento della decisione, mostrando la necessità di un presupposto criminale al dispiegarsi della sua azione. Nella seconda parte il volume si focalizza su alcune implicazioni di carattere "teologico-politico". Termini di riferimento teologico come "fondamentalismo" e "apocalisse" vengono messi a confronto con termini tipicamente politici come quelli di "rivoluzione" e "anarchia". Nell'ultima parte il testo ruota attorno alla necessità di un ripensamento del concetto di "comunità"; quest'ultimo pensato anche nelle sue implicazioni "cristocentriche". Il volume si avvale inoltre di due excursus che mettono a confronto il tema dello "sterminio degli ebrei" con i recenti "genocidi" perpetrati nella ex-Jugoslavia durante la guerra degli anni '90.