Torna indietro

Selvaggia dilettanza. La caccia nella letteratura italiana dalle origini a Marino

Selvaggia dilettanza. La caccia nella letteratura italiana dalle origini a Marino
14,97 -50%   29,95 

Ordina ora per riceverlo mercoledì 4 novembre. 

30 punti carta PAYBACK
Libro:
384 Pagine
Editore:
Marsilio
Pubblicato:
01/01/2000
Isbn o codice id
9788831773737

Descrizione

Il lavoro, il cui titolo deriva da Dante, compie un'ampia indagine sui testi della letteratura italiana dalle origini al primo Barocco incentrati sulla caccia o su immagini ed episodi ad essa collegati. Un terreno sul quale si confrontano Dante, Boccaccio, Petrarca, Poliziano, Tasso, Marino e che crea un codice di temi e di immagini che si conserva e si diffonde come patrimonio della letteratura mondiale e della stessa modernità, e nel quale si riconoscono autori come Melville, Montale e Borges.