Torna indietro

Storia di Roma dalla sua fondazione. Testo latino a fronte. 8: Libri 31-33

Storia di Roma dalla sua fondazione. Testo latino a fronte. 8: Libri 31-33
12,35 -5%   13,00 

Ordina ora per riceverlo lunedì 1 marzo. 

25 punti carta PAYBACK
Tascabile:
496 Pagine
Editore:
Bur Biblioteca Univ. Rizzoli
Pubblicato:
06/12/1989
Isbn o codice id
9788817167109

Descrizione

I primi cinque libri della quarta deca di Livio coprono il periodo che va dalla guerra con Filippo di Macedonia, nel 200 a.C., all'inizio di quella con Antioco, verso la fine del 192. Essi si aprono quindi sul grande teatro delle guerre d'Oriente, attraverso cui si scandiscono le tappe folgoranti dell'espansione romana nel Mediterraneo. Come per i libri precedenti, l'obiettivo dell'autore resta quello di illustrare - secondo l'assunto esposto nella "prefatio" - i costumi e le qualità degli uomini che avevano condotto Roma ad acquistare e accrescere il suo dominio, successivamente insidiato da una progressivo decadenza morale. Il che spiega l'uso da lui fatto, per questa parte, della sua fonte primaria, Polibio, i cui dati sono spesso semplificati in funzione dell'evidenza artistica o alterati per omissione di ciò che può tornare a discredito di Roma. Il resoconto liviano della politica senatoria è certamente idealizzato, l'integrità (per altri controversa) di Flaminio, incondizionatamente esaltata, le compagne d'Italia, meno prestigiose, sminuite. Ma Livio non tende - né la sua cultura glielo propone - al distacco di una ricostruzione impersonale. La sua arte sta nella struttura drammatica del racconto, nel rilievo delle grandi personalità esemplari, nell'efficacia di uno stile robusto e penetrante, teso a coinvolgere il lettore nel pathos solenne della storia patria. La battaglia tra Flaminio e Filippo nella gola dell'Aoo, lo scenario dei giochi istmici del 196, in cui viene proclamata da Flaminio la libertà della Grecia, i tumulti per l'abrogazione della legge Oppia sono fra le pagine più alte dell'opera di Livio e un documento significativo della coscienza nazionale romana.
Al presente volume, che raccoglie i tre libri iniziali della pentade (dal XXXI al XXXIII) è premessa l'introduzione dello storico F.W. Walbank, illuminante sia nell'analisi, attenta e approfondita, sia nell'interpretazione complessiva dell'opera.