Torna indietro

Storia della comunicazione e dello spettacolo in Italia. 3: I media alla sfida della convergenza (1979-2012)

Storia della comunicazione e dello spettacolo in Italia. 3: I media alla sfida della convergenza (1979-2012)
26,60 -5%   28,00 

Ordina ora per riceverlo venerdì 9 luglio. 

53 punti carta PAYBACK
Brossura:
348 Pagine
Editore:
Vita E Pensiero
Pubblicato:
04/05/2017
Isbn o codice id
9788834332269

Descrizione

In poco più di trent'anni - tra il 1979 e il 2012 - il volto dell'Italia muta radicalmente i propri connotati: cambiano il sistema politico e istituzionale, le relazioni economiche e industriali, i consumi, gli stili di vita, le tecnologie. Il trentennio assiste alla fine della divisione del mondo in blocchi, alla crisi delle grandi narrazioni ideologiche, alle sfide e alle minacce della globalizzazione, e l'Italia, da Paese provato dalla stagione del terrorismo, entra nella cosiddetta 'fase del riflusso', dalla quale emerge una società sempre più orientata al soddisfacimento di bisogni e ambizioni individuali, accompagnati da un rinnovato fermento creativo e produttivo. In quest'arco di tempo si sviluppa una parabola particolarmente interessante per i media italiani, in più di un'occasione chiamati a dirompenti cambi di passo in termini di attori, linguaggi e pubblici, fino a contaminarsi e ibridarsi tra loro in quella stagione della 'convergenza' che caratterizza in maniera pervasiva l'ambiente comunicativo contemporaneo. Le pagine di questo volume, terzo della serie Storia della comunicazione e dello spettacolo in Italia, accompagnano il lettore dentro il processo storico di trasformazione dei media: la televisione con il consolidamento del duopolio, prima, e l'esplosione della multicanalità, poi; il giornalismo e l'editoria con la crisi della carta stampata e la nascita delle testate online; il cinema con il sempre vivo binomio tra commedia all'italiana e pellicola d'autore; i media digitali capaci di aprire nuovi spazi e forme di produzione e partecipazione. Senza dimenticare naturalmente altri linguaggi specifici come la radio, l'industria musicale, la pubblicità, il teatro, che completano il mosaico di un periodo storico cruciale per la storia della comunicazione nazionale. Attraverso il racconto dei cambiamenti tecnologici, delle culture politiche e dei consumi, il volume ripercorre un pezzo di vita dell'industria mediale italiana, arrivando fino all'alba di un nuovo inizio per l'intero sistema della comunicazione, chiamato a raccogliere le sfide di una convergenza che investe tanto l'orizzonte della produzione quanto le pratiche di fruizione e condivisione.