Torna indietro

Suoni inauditi. L'improvvisazione nel jazz e nella vita quotidiana

Suoni inauditi. L'improvvisazione nel jazz e nella vita quotidiana
15,00

Ordina ora per riceverlo martedì 12 ottobre. 

30 punti carta PAYBACK
Brossura:
260 Pagine
Editore:
Il Mulino
Pubblicato:
10/02/2005
Isbn o codice id
9788815098276

Descrizione

Si può dire qualcosa di interessante sul jazz e sull'improvvisazione a partire non dalla musicologia tradizionale, ma da discipline apparentemente estranee alla musica, come la sociologia, la filosofia del linguaggio o la semiotica? Davide Sparti raccoglie questa sfida, spiegando anzitutto in cosa l'improvvisazione consiste e come opera. Essa non coincide con la spontaneità, come sostengono quanti vedono nel jazz una forma d'arte primitiva, viscerale e intuitiva. Al contrario, i musicisti sono capaci di improvvisare perché conoscono regole e materiali della propria disciplina. Ogni passaggio di una performance costituisce al tempo stesso un'opportunità per lo sviluppo ulteriore della musica, qualcosa da cui "non si può tornare indietro".